Nuovo libro di Ugo Colombo Sacco su 150 anni di amicizia italo-belga

Colombo_it_be_smUn altro prezioso volume si aggiunge alla serie di pubblicazioni dedicate a Residenze e Ambasciate d’Italia nel mondo. Si tratta del libro “Un omaggio a oltre 150 anni di amicizia italo-belga attraverso luoghi e protagonisti della diplomazia” (Stabilimenti Tipografici Carlo Colombo, 2014) appena pubblicato da Ugo Colombo Sacco.

Questa la scheda descrittiva del libro elaborata dall’autore:

“L’opera  ci accompagna in un itinerario (illustratissimo) che rievoca vicende, personaggi, atmosfere e funzioni dei  Palazzi  che hanno fatto da cornice scenografica e culturale ai messaggi scaturiti dai rapporti diplomatici belgo-italiani. Frutto di oltre sette anni di  ricerche, il libro -come  altre mie opere- e’ dedicato agli amanti di un viaggiare calmo e ristoratore alla ricerca di emozioni estetiche, calore umano e un sovrappiu’ di Storia da tramandare ai figli e ai nipoti.  In effetti, la componente documentale storica è centrale all’opera ed è associata a servizi di grandi firme della fotografia, sia italiane che belghe, focalizzati sui luoghi della diplomazia bilaterale percepiti nella loro valenza di strumento di indagine per valutare cio’ che permane e si trasforma con il cambiamento dell’economia, della societa’, del costume e dei modi di vita.  La narrazione è vivacizzata da numerose rievocazioni quali l’azione dell’ Ambasciatore d’Italia che sventò il tentativo di colpo di Stato olandese contro il primo Re dei Belgi e  il fidanzamento in Ambasciata tra Umberto di Piemonte e Maria José del Belgio. Sono circa una sessantina le Istituzioni pubbliche e private, espressione “alta” sia dell’Italia che del Belgio, coinvolte nella realizzazione del volume e dei suoi cammei dedicati a luoghi e personaggi storici.  Dopo la premessa quirinalizia del Prof. Louis Godart,  l’opera è impreziosita da indirizzi di saluto dell’Ambasciatore d’Italia in Belgio, Alfredo Bastianelli e dell’Ambasciatore del Belgio in Italia, Vincent Mertens de Wilmars. Il libro  ospita anche  un “amarcord” diplomatico italiano a firma degli Ambasciatori Francesco Corrias e Gaetano Cortese , già Capi Missione in Belgio, nonché il racconto dell’emblematica parabola umana e professionale, da Gallinaro (Frosinone) a Liegi, di un immigrato di successo: Gerardo Apruzzese. Vi fanno da controcanto  forbite ed eleganti testimonianze  belghe redatte da: l’Ambasciatore Patrick Nothomb già Ambasciatore a Roma ed attuale Consigliere Diplomatico del Governatore del Lussemburgo belga; il già Ambasciatore del Belgio in Italia, Jean De Ruyt; il penultimo Direttore dell’ “Academia Belgica”, Walter Geerts. Attraverso il volume appare  come le radici durino piu’ a lungo delle foglie, dei fiori e dei frutti.”

Ugo Colombo Sacco di Albiano, Oltre 150 anni di amicizia italo-belga attraverso luoghi e protagonisti della diplomazia bilaterale, Stabilimenti Tipografici Carlo Colombo, Roma, 2014, pp. 450, Euro 15.

Ugo Colombo Sacco di Albiano è nato a Torino nel 1952 ed è entrato in carriera diplomatica nel 1981. Ha prestato servizio al Cairo, a Mosca, a Bruxelles e alla Rappresentanza Diplomatica Permanente d’Italia presso le Organizzazioni Internazionali a Roma. E’ attualmente Direttore Centrale vicario per i Temi globali ed i processi G8/G20 presso la Direzione Generale per la Mondializzazione del Ministero degli Affari Esteri. Ha insegnato presso  l’Universita’ Statale di Milano,  la Katholieke Universiteit di Leuven ed e’ stato corrispondente della Sophia University di Tokyo. Ha pubblicato diversi libri, tra cui “Dove la Diplomazia incontra l’Arte. Le sedi storiche del Ministero degli Esteri” (STCC, 2006) e “Il Circolo del Ministero degli Affari Esteri” (Gangemi Editore, 2008).

“Soprattutto niente zelo”: il nuovo libro di Sandro Siggia

siggia_parcours_smSandro Maria Siggia, ex Ambasciatore a Bruxelles, ha da poco pubblicato un nuovo libro dal titolo “Soprattutto niente zelo. Accident de parcours” (Carlo Marconi, 2013). Si tratta di un volume di carattere autobiografico che ripercorre, con ricchezza di particolari e di riferimenti, gli eventi che hanno caratterizzato l’ultimo periodo della sua permanenza a Bruxelles.

Ecco la descrizione del libro presente sulla quarta di copertina:
“In “Soprattutto niente zelo” l’autore descrive con toni gravi e lievi un episodio atipico, al limite del surreale, accaduto durante il periodo in cui prestava servizio a Bruxelles. Nomi di colleghi e di personaggi della politica si affacciano nel corso del breve racconto che testimonia una fase particolarmente confusa attraversata dal nostro paese, caratterizzata dal fenomeno della pubblicazione delle intercettazioni telefoniche.”
SIGGIA, Sandro Maria. Soprattutto niente zelo. Accident de parcours, Carlo Marconi, Roma, 2013, pp. 145.

Il volume può essere ordinato all’editore all’indirizzo info@castellodifoglia.com

Sandro Siggia è un diplomatico italiano che ha prestato servizio in Vietnam, Cambogia, Cina, ed in Bangladesh come Capo missione. Ha terminato la sua carriera come Ambasciatore d’Italia a Bruxelles. Appassionato di storia ha pubblicato “Afghanistan. Guerra infinita” (Carlo Marconi, 2002) e “Y – Saigon 1972” (Rubbettino, 2010).