Bernardino Osio e i “Tre anni a Buenos Aires. 1975-1978”

L’Amb. Bernardino Osio ha pubblicato un nuovo libro dal titolo “Tre anni a Buenos Aires. 1975-1978” (Viella, 2017) in cui attinge ai ricordi della sua esperienza diplomatica giovanile in Argentina a metà degli anni ’70.

Ecco la scheda dell’editore:
“Sulla base di suoi ricordi e di documenti conservati nel suo archivio personale, Bernardino Osio, all’epoca giovane diplomatico in servizio presso l’Ambasciata d’Italia a Buenos Aires, in un momento particolarmente tragico della storia argentina, ci descrive come visse un periodo irto di difficoltà e di grande disagio, sia all’interno dell’ambasciata che all’esterno: e l’autore non nasconde le viltà e le ottusità della vita diplomatica di quegli anni, sottolineando le colpevoli omissioni dei governi italiani dell’epoca. Nei suoi ricordi sfilano, in un insieme spesso terribile ma a volte anche grottesco, le figure ambigue del mondo politico argentino e italiano dell’epoca, assieme a quelle dolenti dei parenti italiani e italoargentini di prigionieri politici e di “desaparecidos”. Fanno da sfondo numerose personalità della grande cultura argentina con le quali l’autore intrattenne rapporti amichevoli, e le cui case spesso furono per lui oasi di pace nella tragica realtà di Buenos Aires. Il libro è stato curato da Luigi Guarnieri Calò Carducci.”
Bernardino Osio, Tre anni a Buenos Aires. 1975-1978, Viella, Roma, 2017, pp. 169, € 26.
Bernardino Osio ha prestato servizio diplomatico dal 1960 al 2008 in Svizzera, Argentina, presso la Santa Sede, in Francia, Ecuador, Spagna e Perù. Da ultimo è stato Segretario Generale dell’Istituto Italo-Latinoamericano e, a Parigi, dell’Unione Latina. Come riconoscimento del suo impegno in Argentina, nel 2001 il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi lo ha decorato, motu proprio, con il grado di Cavaliere di Gran Croce al merito della Repubblica. Tra le sue opere: Ande e Monasteri. Tre anni in Ecuador (1981-1984) (Centro Di, 2010), Calagrande, ovvero degli Hortuli Hosiani (Centro Di, 2011) e Lettere da Costantinopoli (1914-1915). Carteggio familiare di Bernardino Nogara (Centro Di, 2014).
Per altre informazioni su libri scritti da diplomatici consultare il sito http://baldi.diplomacy.edu/diplo
Annunci

Lettere da Costantinopoli (1914-1915). L’ultimo libro di Bernardino Osio

Osio_CostantinopoliL’ambasciatore Bernardino Osio ha appena curato un libro dal titolo “Lettere da Costantinopoli 1914-1915”. Si tratta delle lettere scritte alla vigilia della nosta entrata in guerra dalla Turchia dal suo materno, Bernardino Nogara, che ricopriva un’importante carica a Costantinopoli (rappresentante italiano al Debito Pubblico Ottomano). Le lettere sono belle e molto interessanti perché descrivono la vita in Turchia in un momento difficilissimo quando la Turchia sia alleò agli imperi centrali e contro l’Italia.
Ecco la scheda del libro elaborata dalla casa editrice:
Bernardino Osio, attingendo al ricchissimo archivio familiare, raccoglie e commenta in questo volume un gruppo di lettere scelte che il nonno Bernardino Nogara inviò da Costantinopoli alla moglie Ester Martelli, rientrata in Italia con i figli nel giugno 1914. Ingegnere minerario, Nogara era stato inviato nella città sul Bosforo quale direttore della Società Commerciale d’Oriente, fondata dalla Banca Commerciale Italiana per svolgere attività economiche in Turchia nel campo bancario, commerciale e industriale, e svolse anche un’ importante attività diplomatica attività diplomatica tra l’Italia e la Turchia. Dalle missive, venate di nostalgia per la famiglia lontana ma anche ricche di vivaci appunti sulla Società turca e sulla vita quotidiana della colonia italiana a Costantinopoli, emerge il racconto dei fatti che tra l’estate del 1914 e il luglio del 1915 contraddistinsero l’inizio della Prima Guerra Mondiale: talora commento personale e accorato che restituisce con vivida partecipazione l’atmosfera e l’incertezza di un momento storico, altrove lucida disamina dei rapporti politici ed economici che legavano l’Italia all’Impero ottomano e delle mosse giocate sulla scacchiera europea dei Paesi dell’Intesa e dalla Turchia, alleatasi con gli Imperi Centrali.

Osio, Bernardino. Lettere da Costantinopoli (1914-1915). Carteggio familiare di Bernardino Nogara, Centro Di, Firenze, 2014, pp. 176, € 30.

Bernardino Osio, milanese, ha prestato servizio diplomatico dal 1960 al 2008 in Svizzera, in Argentina, presso la Santa Sede, in Francia, in Ecuador, in Spagna e in Perù. Da ultimo è stato Segretario Generale dell’Istituto Italo-Latinoamericano e, a Parigi, dell’Unione Latina. Vive tra Roma e il lago di Como. Sempre con la casa editrice Centro Di, Osio ha pubblicato Ande e Monasteri. tre anni in Ecuador (1981-1984) (2010) e Calagrande, ovvero degli Hortuli Hosiani (2011).