“L’arte che non dorme. Memorie e fantasie di un viaggio infinito”, l’ultimo libro di Mario Palma

Palma_arteE’ appena stato pubblicato un nuovo libro di Mario Palma, attuale ambasciatore in Bangladesh, dal titolo “L’arte che non dorme. Memorie e fantasie di un viaggio infinito” (Deriveapprodi, 2018). Con una narrazione molto personale, l’autore ripercorre e rilegge emozioni ed esperienze sul filo della memoria di una vita trascorsa in angoli del mondo molto diversi fra loro.

Ecco la descrizione del libro da parte dell’editore:
“L’intrigante titolo di questo secondo libro di Mario Palma non cela un saggio accademico di critica d’arte. Tutt’altro. È la narrazione, curiosa e avvincente, delle emozioni e riflessioni che tante inedite espressioni di creatività umana hanno provocato nel cuore e nella mente dell’autore. Innanzitutto, l’arte è per Palma – diplomatico di origini contadine che fin da ragazzo ha avvertito l’urgenza di spingere lo sguardo oltre il familiare orizzonte delle colline del suo Molise – godimento estetico e strumento privilegiato di conoscenza del mondo e dell’altro. Ma è l’arte «che non dorme», o meglio quella, per usare le parole di Emilio Isgrò, che ha la «nobile missione di risvegliare il mondo che dorme», a galvanizzarlo. Quella per l’arte così declinata è, infatti, la sua passione. Ed è appunto la passione, e la conseguente irruenza, a guidare la sua penna, dalla quale la scrittura sembra uscire immediata e spontanea, ma nello stesso tempo temperata, perché colta e raffinata. Le due cose stanno miracolosamente insieme determinando, come si dice, uno stile. E, nel caso, lo stile è del tutto originale. Perché scanzonato, spumeggiante, vorticoso, provocatorio, irrituale. Un volo radente velocissimo e travolgente su una elencazione ininterrotta di emozioni visive. Un viaggio infinito. Un trip, avremmo detto una volta.”

Mario Palma, L’arte che non dorme. Memorie e fantasie di un viaggio infinito, Deriveapprodi, Roma, 2018, pp. 160, € 18.00

Il libro può essere acquistato nelle principali librerie ed è anche disponibile nelle numerose librerie online (ad esempio http://www.ibs.it o http://www.amazon.it)

Mario Palma è attualmente ambasciatore italiano in Bangladesh. Nato nel 1955 a Montenero di Bisaccia, in provincia di Campobasso, ha iniziato la carriera diplomatica nel 1985. Ha vissuto e lavorato in Germania, in Cina, in Giappone, in Turchia e a Taiwan.

Per altre informazioni su libri scritti da diplomatici consultare il sito http://baldi.diplomacy.edu/diplo

Annunci

La cultura ed il piacere del buon bere nel libro di Mario Palma

MarioPalma_modestobevitore_Cop Palma, attuale ambasciatore in Bangladesh, ha pubblicato un piccolo ma originale libro dedicato alla cultura e al piacere del buon bere dal titolo “La leggenda del modesto bevitore” (Deriveapprodi, 2015). Del libro è stata realizzata anche una versione cinese pubblicata a Taiwan.

Ecco la descrizione del libro da parte dell’editore:
“Una narrazione fresca e raffinata sulla cultura e il piacere del buon bere. Palma è un diplomatico di origini contadine. Ed è proprio dai lontani ricordi della sua infanzia trascorsa nell’amatissima campagna molisana che inizia il racconto della sua educazione al gusto del vino «genuino» prodotto nelle cantine dei casali contadini. Segue l’adolescenza, gli studi liceali e universitari a Firenze e le scorribande con gli amici nei colli del Chianti, ma anche il frenetico girovagare per le regioni italiane alla scoperta della incomparabile ricchezza dei loro vitigni autoctoni. È il lento farsi di una cultura materiale che sospinge l’autore verso la critica sempre più marcata ai vini di produzione industriale, e di converso la consapevolezza dell’importanza delle prime pioneristiche esperienze, negli anni Ottanta, di produzioni biologiche e biodinamiche. La carriera diplomatica porta poi Palma a risiedere in diverse latitudini del mondo dove si fa cantore, presso fiere e grandi eventi culturali, del sublime piacere del bere i vini, non solo italiani, la cui produzione si ispira a tecniche naturali, cioè non invasive sia nei vigneti che nelle cantine. Un percorso esistenziale che testimonia il passaggio, via via più attento, dei cambiamenti epocali avvenuti nelle produzione e nel consumo del vino, in Italia e nel mondo.
Nel libro c’è anche dell’altro, naturalmente: il legame tra vino e creazione artistica, per esempio, ma anche un abbozzo di analisi comparativa della civiltà del bere del mondo occidentale e di quella della Cina, che Palma ha avuto il privilegio di avvicinare, con la sua conoscenza della lingua cinese, nei dodici anni in cui ha lavorato e vissuto a Pechino e a Taipei.”

Mario Palma, La leggenda del modesto bevitore, Deriveapprodi, Roma, 2015, pp. 77, € 12.00

Mario Palma è attualmente ambasciatore italiano in Bangladesh. Nato nel 1955 a Montenero di Bisaccia, in provincia di Campobasso, ha iniziato la carriera diplomatica nel 1985. Ha vissuto e lavorato in Germania, in Cina, in Giappone, in Turchia e a Taiwan.