I ricordi dell’Ambasciatore De Courten nel suo ultimo libro “A Levante”

DE_Courten_levante

Franco De Courten, da ultimo Ambasciatore ad Algeri fino al 1998, ha appena pubblicato un nuovo saggio dal titolo “A Levante” (Rubbettino editore, 2013) nel quale ha raccolto una serie di suoi ricordi.

Qui di seguito la scheda del libro elaborata dall’editore:
Questo libro descrive le impressioni dell’autore su alcuni paesi del Medio Oriente. Ha vissuto e lavorato in Israele, come Consigliere dell’Ambasciata d’Italia a Tel Aviv, dal 1973 al 1977; poi dopo circa dieci anni, è stato Ambasciatore ad Amman, dal 1988 al 1992. Durante quei periodi ha viaggiato molto, frequentando non solo Israele e la Giordania, ma anche la Palestina, il Sinai e la Siria.
Molto tempo dopo ha deciso di riunire quei ricordi di quei tempi lontani che peraltro, sotto molti aspetti, gli erano rimasti chiaramente incise nella mente. In queste pagine racconta quindi quello che ha visto e sentito molti anni fa, aggiungendo, quando riteneva di non poterne fare a meno, alcuni brevi commenti sulla situazione attuale. Si parla di politica, dei drammatici problemi che hanno sempre coinvolto quella regione del mondo, ma soprattutto, come viaggiatore e amante dell’arte, della gente, dei luoghi, della natura e delle antichità.

De Courten, Franco. A Levante, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2013, pp. 200, € 16,00.

Franco De Courten è nato a La Spezia nel 1932. Laureatosi in giusriprudenza a Trieste, è entrato in diplomazia nel 1960. E’ stato Ambasciatore in Angola, Giordania e Algeria. Ha anche prestato servizio in Svizzera, Jugoslavia, Austria, Israele e Olanda. Al Ministero degli Esteri si è prevalentemente occupato dei problemi della Cooperazione allo sviluppo.
Pittore fin da giovane, ha esposto numerose volte in Italia eall’Estero. Nel 2003 ha pubblicato Diario d’Algeria 1996-1998) edito da Rubbettino, e nel 2004, assieme a Paolo Sabbatini Rancidoro, Incantesimi da Editalia.
Per maggiori informazioni è possibile consultare il suo sito personale: http://www.francodecourten.it

Nuovo libro di Alessandro Minuto Rizzo: “Un viaggio politico senza mappe”

Alessandro Minuto Rizzo, Vice Segretario Generale dell’Alleanza Atlantica dal 2001 al 2007, ha da poco pubblicato l’interessante volume “Un viaggio politico senza mappe” (Rubbettino 2013) nel quale ha raccolto le sue memorie sui suoi viaggi in Nord Africa e nel Medio Oriente.
Nel corso del suo mandato presso l’Alleanza Atlantica Minuto Rizzo si è molto impegnato per promuovere il dialogo con i principali Paesi Arabi del Mediterraneo e del Golfo, incoraggiandoli a collaborare in modo nuovo con l’Alleanza Atlantica per contribuire alla sicurezza internazionale.minutorizzo_mappe

Ecco la scheda descrittiva dell’editore:
“Un viaggio dal Nord Africa al Medio Oriente, dalla desertica Mauritania alla penisola arabica. Intrapreso a ridosso di eventi drammatici, gli attacchi alle torri gemelle, per lanciare un’iniziativa del tutto nuova di collaborazione tra l’Alleanza atlantica e i principali paesi arabi, con l’obiettivo di stimolare una loro partecipazione all’architettura mondiale e di garantire la sicurezza internazionale. Un esperimento i cui influssi sono stati decisivi in situazioni che hanno infiammato i nostri giorni, come la guerra di Libia. L’originalità del racconto risiede nel fatto che non siamo di fronte a notizie raccolte sui libri, ma il viaggio è narrato in prima persona dall’allora Segretario Generale Delegato dell’Alleanza. Osservatore privilegiato, incaricato di avviare e promuovere il dialogo con questi paesi. Un mandato svolto con passione, che ci offre ritratti di persone e luoghi, sfumature di un’umanità spesso nascosta, con un occhio attento e partecipe.”

Per ulteriori informazioni, su “Europa” del 1 aprile è stata pubblicata una recensione che è disponibile online.

Minuto Rizzo, Alessandro. Un viaggio politico senza mappe. Fra diversità e futuro nel grande Medio Oriente, Rubbettino, Soveria Mannella, 2013, pp. 220. Euro 22.

Alessandro Minuto Rizzo, diplomatico di carriera, ha prestato servizio a Washington, Praga, Parigi, Bruxelles. E’ stato consigliere diplomatico del ministro della Difesa dal 1997 al 2000. Nel 2000 è stato Ambasciatore presso la UEO e presso il COPS dell’Unione Europea. Dal 2001 al 2007 ha rivestito la carica di Vice Segretario generale dell’Alleanza Atlantica. E’ stato Advisor dell’ENEL in questioni strategiche internazionali.