I ricordi sul Vietnam di Sandro Siggia

SIGGIA, Sandro Maria, Y Saigon 1972, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2010, pp.342
Y-Saigon 1972 è il diario di un giovane diplomatico italiano – Y, in vietnamita significa italiano – alle prese con la sua prima sede all’estero, l’Ambasciata d’Italia a Saigon. Y non è un diario di guerra, descrive l’atmosfera surreale nella quale si viveva a Saigon nel 1972. Nonostante cruente battaglie si svolgessero a pochi chilometri dalla capitale, Saigon, fulcro della vietnamizzazione del conflitto, conservava una calma apparente vivacizzata dalla visita dei grandi nomi della politica americana e dalla presenza dei giornalisti più famosi tra i quali, Oriana Fallaci, Aldo Rizzo, Tiziano Terzani, Corrado Pizzinelli, Marcello Alessandri, Giorgio Fattori, Egisto Corradi, e tanti altri. “Saigon negli ultimi anni di guerra poteva essere paragonata ad un grande circo equestre montato sull’argine malfermo di un fiume in piena. Da un momento all’altro tutto poteva essere travolto, ma in attesa dell’evento catastrofico il circo con i suoi clown, nani e ballerine continuava ad offrire un incessante spettacolo”.

Annunci