Nuovo libro dell’Ambasciatore Mario Sica sull’Italia e la pace in Vietnam

Sica_MarigoldMario Sica, da ultimo Ambasciatore in Egitto fino al 2003, ha appena pubblicato un interessante saggio storico dal titolo L’Italia e la pace in Vietnam (1965-68), (Aracne editrice, 2013) dove l’autore ricostruisce un periodo della storia vietnamita che ha personalmente vissuto come Primo Segretario dell’Ambasciata d’Italia nell’allora Repubblica del Vietnam.

Ecco una breve descrizione del saggio, preparata dall’editore:
Il presente saggio costituisce una ricostruzione dettagliata e ben documentata dei tentativi dell’Italia di contribuire alla ricerca della pace in Vietnam, che passarono per tre fasi distinte: la missione di La Pira a Hanoi ed il seguito che le dette Fanfani (novembre-dicembre 1965); il canale italo-polacco noto come operazione Marigold, portato avanti dall’ambasciatore italiano D’Orlandi a Saigon su istruzioni di Fanfani (giugno 1966-marzo 1967); la successiva operazione Killy, condotta dallo stesso D’Orlandi da Romaprima dell’apertura dei negoziati di Parigi (settembre 1967-marzo 1968). Il volume tiene conto di quanto emerso in questi anni – il Diario vietnamita di D’Orlandi, il Diario di Fanfani ed i rimanenti documenti del Fondo Fanfani consultabili al Senato, i documenti polacchi e sovietici, ulteriori documenti della Casa Bianca e del Dipartimento di Stato ed alcuni documenti vietnamiti – oltreché delle varie pubblicazioni accademiche americane in materia. Nell’insieme esce confermato l’impegno di una diplomazia che, tra quelle occidentali, seppe dare il contributo più originale ed impegnato alla ricerca di una soluzione che sembrò ad un certo punto a portata di mano e che peraltro alla fine, non per cause imputabili all’Italia, non fu possibile ottenere.

Sica, Mario. L’Italia e la pace in Vietnam (1965-68). Operazione Marigold, Aracne Editrice, Roma, 2013, pp. 284, € 17,00.

Mario Sica è stato per 41 anni nella carriera diplomatica raggiungendo il grado di Ambasciatore. Ha avuto incarichi in Vietnam, Francia, Australia, Svizzera, Unione Sovietica, oltre a vari altri presso l’Amministrazione centrale, specie nel campo dell’emigrazione. È stato Ambasciatore in Somalia, presso l’OSCE a Vienna e in Egitto, ed è stato Direttore Generale per l’Asia. Sull’esperienza vietnamita ha scritto Marigold non fiorì (1991) e su quella somala Operazione Somalia (1994). E’ anche autore di numerosi saggi sulla scautismo.

Altri libri scritti da Mario Sica

Annunci

I ricordi sul Vietnam di Sandro Siggia

SIGGIA, Sandro Maria, Y Saigon 1972, Rubbettino, Soveria Mannelli, 2010, pp.342
Y-Saigon 1972 è il diario di un giovane diplomatico italiano – Y, in vietnamita significa italiano – alle prese con la sua prima sede all’estero, l’Ambasciata d’Italia a Saigon. Y non è un diario di guerra, descrive l’atmosfera surreale nella quale si viveva a Saigon nel 1972. Nonostante cruente battaglie si svolgessero a pochi chilometri dalla capitale, Saigon, fulcro della vietnamizzazione del conflitto, conservava una calma apparente vivacizzata dalla visita dei grandi nomi della politica americana e dalla presenza dei giornalisti più famosi tra i quali, Oriana Fallaci, Aldo Rizzo, Tiziano Terzani, Corrado Pizzinelli, Marcello Alessandri, Giorgio Fattori, Egisto Corradi, e tanti altri. “Saigon negli ultimi anni di guerra poteva essere paragonata ad un grande circo equestre montato sull’argine malfermo di un fiume in piena. Da un momento all’altro tutto poteva essere travolto, ma in attesa dell’evento catastrofico il circo con i suoi clown, nani e ballerine continuava ad offrire un incessante spettacolo”.