L’11 settembre visto dal Console Generale d’Italia a New York

Giorgio Radicati - 11 settembreGiorgio Radicati era Console Generale d’Italia a New York al momento del tragico attacco alle torri gemelle dell’11 settembre 2001. Da quella intensa e impegnativa esperienza è nato un libro – di cui Radicati è autore – dal titolo “11 settembre. Io c’ero” (Iacobelli, 2011).

 Ecco una breve scheda del libro elaborata dall’editore:

La mattina dell’11 settembre 2001 Giorgio Radicati, console italiano a New York, è nel traffico, diretto verso la sede del consolato. La città è in trambusto sotto un cielo terso e nessuno può sospettare che in quello stesso momento diciannove dirottatori sono a bordo degli aerei che qualche ora dopo si schianteranno contro i grattacieli del World Trade Center.

A dieci anni da quell’evento che ha sconvolto i rapporti tra Oriente e Occidente, Giorgio Radicati ricorda le difficili responsabilità del suo incarico in quelle ore drammatiche che a partire dal suo cuore pulsante hanno lacerato e trasformato irrimediabilmente l’America. Un viaggio nella New York di quei giorni ripercorso attraverso la voce dei suoi protagonisti: il sindaco Rudolph Giuliani, i vigili del fuoco, i connazionali scampati al disastro, i parenti delle vittime.

11 settembre. Io c’ero propone una narrazione inedita corredata di un cospicuo inserto fotografico e dalle prime pagine dei quotidiani locali e internazionali, a cui si aggiunge uno spazio di riflessione su nuovi scenari politici dopo l’attentato alle Torri Gemelle.

RADICATI Giorgio, 11 settembre. Io c’ero, Iacobelli, Pavona, 2011, pp. 144, Euro 16,50.

Il libro è disponibile presso le principali librerie, e può essere acquistato anche online (ad es. http://www.ibs.it)

Giorgio Radicati è entrato in carriera diplomatica nel 1967. Ha prestato servizio in in Europa, negli Stati Uniti e in Sud America. Tra i suoi incarichi più recenti: Console Generale a New York (1998-2003), Ambasciatore a Praga (2003/2006) e Ambasciatore dell’OSCE (Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa) a Skopje fino al 2008 quando lascia la carriera per raggiunti limiti di età. In parallelo l’autore ha coltivato le arti visive e la scrittura. Nel corso degli anni ha esposto in mostre personali e collettive (Washington, Praga, Roma) e ha pubblicato saggi sulle proprie esperienze professionali.

La vita Raùl Castro nell’ultimo libro di Domenico Vecchioni

Domenico Vecchioni, Ambasciatore d’Italia a Cuba dal 2005 al 2009, ha appena pubblicato un nuovo saggio di carattere biografico che si aggiunge alla lunga lista di libri di questo genere che hanno sempre riscosso l’apprezzamento di un vasto pubblico. Si tratta di un libro interamente dedicato a Raùl Castro che ricostruisce la poco nota, ma molto interessante vita del rivoluzionario cubano che ha vissuto all’ombra del fratello Fidel.

Questa la scheda del libro preparata dall’editore:

Chi è esattamente Raúl Modesto Castro, un uomo sempre vissuto all’ombra del fratello maggiore Fidel e che oggi ha la responsabilità di continuare la Rivoluzione socialista dei mitici barbudos e, nello stesso tempo, l’obbligo di salvare l’economia pianificata del paese con gli strumenti del mercato? Comunque la si pensi, sarà particolarmente interessante conoscere un po’ più da vicino Raúl Castro, un personaggio volontariamente rimasto sempre dietro le quinte, discreto, silenzioso, restìo alle luci della ribalta. Un personaggio che si presenta ai più con connotazioni opache, misteriose, se non enigmatiche. Domenico Vecchioni, ci descrive, con il suo consueto stile rapido, efficace ed accattivante, le principali vicende biografiche dell’attuale Presidente cubano. Senza compiacenze né reticenze, ne delinea i contorni di un personaggio che, suo malgrado, si trova di fronte ad un bivio epocale per l’avvenire del proprio paese. Senza possibilità di impensabili ritorni al passato o di mantenimento di un problematico presente: insomma, evoluzione o repressione? Leggendo la sua storia personale, risulterà forse più agevole interpretarne le (in)decisioni, le valutazioni e le visioni.

Vecchioni Domenico, Raùl Castro, Greco & Greco Editori, Milano, pp. 154, € 12,00

Il libro puo’ essere acquistato anche online presso il sito della casa editrice:
http://www.grecoegrecoeditori.it/libro.php?libro=465 o presso le principali librerie, anche online (ad es. http://www.bol.it )

———————–
Domenico Vecchioni (Atri, 10 luglio 1945) è un diplomatico e saggista italiano. Ha prestato servizio a Buenos Aires (Ambasciata), a Bruxelles (NATO) ed a Strasburgo (Consiglio d’Europa). Tra gli incarichi ricoperti alla Farnesina: Capo Segreteria della Direzione Generale delle Relazioni Culturali, Capo Segreteria della D.G. del Personale, Ispettore degli Uffici all’estero. E’ stato quindi Console Generale d’Italia a Madrid e a Nizza. Dal 2005 al 2009 è stato l’Ambasciatore d’Italia a Cuba. Storico e saggista, ha collaborato a prestigiose riviste di politica internazionale (Rivista di Studi Politici Internazionali), di storia (Storia Illustrata, Cronos), di intelligence (Intelligence e Storia Top Secret). Interessato alle biografie di personaggi celebri, piu’ recentemente ha concentrato la sua attenzione di divulgatore sulla storia mondiale dello spionaggio.
Per maggiori informazioni si puo’ consultare il sito personale dell’autore: http://www.domenicovecchioni.it