Diplomatici-Poeti alla Biblioteca del Ministero degli Esteri

Il 12 gennaio 2012 si è svolta un’originale iniziativa sui Poesia e diplomazia organizzata nell’Ambito del Caffè letterario degli Amici della Biblioteca del Ministero degli Affari Esteri.

In programma  la lettura di poesie di Pasquale BaldocciMario Corinthios, Gaia Danese, Dante Marianacci e Silvio Mignano.

Un’occasione speciale per conoscere un lato meno conosciuto di alcuni diplomatici.

Per maggiori informazioni sull’evento e sui precedenti Caffè letterari è possibile consultare il sito http://caffeperletterati.wordpress.com

Quando i diplomatici scrivono poesie

Uno degli aspetti meno conosciuti dei diplomatici scrittori è quello relativo alla poesia. Non sono molto numerosi i diplomatici italiani che si cimentano con questa forma letteraria ed è quindi con particolare piacere che vi segnalo ben tre libri di poesie recentemente pubblicati.

Il primo è di Silvio Mignano che ha pubblicato una raccolta di poesie dal titolo “La nostra ribelle buona educazione” (Manni, 2010). La seconda raccolta è quella di Pasquale Baldocci, con lo pseudonimo di Andrea Bardi, sotto il titolo di “Il Giardino interiore” (Guerra edizioni, 2011). Infine la terza segnalazione di poesie si riferisce a Giovanni Iannuzzi con un libro intitolato “La giostra” (Levante editori, 2011).

Tutti e tre gli autori hanno già pubblicato in passato altri libri di poesie. Per chi fosse interessato, potrà consultare i titoli (e le relative schede) contenuti nella lista disponibile alla pagina: http://baldi.diplomacy.edu/diplo/listbooks.htm

Sia Pasquale Baldocci che Giovanni Jannuzzi sono diplomatici a riposo.

Dati bibliografici:

Silvio Mignano, La nostra ribelle buona educazione, Manni, San Cesario di Lecce, 2010, pp. 160, € 18,00
Il libro è disponibile in libreria e può essere acquistato anche attraverso le principali librerie online (ad esempio http://www.ibs.it)

Andrea Bardi (Pasquale Baldocci), Il Giardino interiore, Guerra edizioni, Perugia, 2011, pp. 43
Il volume, stampato in 500 copie, non è in commercio, ma la versione completa (ebook in formato PDF) può essere scaricata gratuitamente alla pagina: http://baldi.diplomacy.edu/baldocci

Giovanni Jannuzzi, La giostra, Levante Editori, Bari, 2011, pp. pp. 111, € 10,00
Il libro puo’ essere acquistato online presso il sito della casa editrice:
http://www.levantebari.com/ven27mis.htm

Le Memorie di Dedalo raccontate da Pasquale Baldocci

L’Amb. Pasquale Baldocci ha recentemente pubblicato, utilizzando lo pseudonimo di Andrea Bardi, un breve racconto dal titolo “Labirinti. Memorie di Dedalo” (Guerra edizioni, 2011). Si tratta di un interessante ed originale volumetto che unisce una particolare tecnica narrativa (intercalare nel testo le tre persone singolari dei verbi) con una tanto immaginaria quanto brillante ricostruzione di alcuni miti classici.

Un breve estratto dalla prefazione del libro:

“Il racconto richiede alcune precisazioni sui motivi che l’hanno ispirato: la rievocazione di un mito risalente alle origini della civiltà occidentale, estesa ad Ovest del Mar Egeo ancor prima che Odisseo varcasse le fatali Colonne. Anche se affiora nei pensieri di Dedalo la prevenzione a scrivere ricordi della propria esistenza, “Labirinti” non è la biografia trasposta dell’autore. Non è neppure la tentazione di immaginare un’era in cui non è agevole demarcare I confini fra Storia e leggenda, vicende umane e divine, arti e ricchezza, architettura e urbanistica, espansione dei traffici ed esplorazioni. Le confessioni di Dedalo apriranno piuttosto al lettore un’ipotesi di analogia fra Rinascimento ed epoche che procedono di oltre un millennio la Grecia classica (dall’introduzione al libro dell’autore).”

BARDI Andrea, Labirinti, Guerra edizioni, Perugia, 2011, pp. 37

Il volume, stampato in 500 copie, non è in commercio, ma la versione completa (ebook in formato PDF) può essere scaricata gratuitamente alla pagina: http://baldi.diplomacy.edu/baldocci
dove sono disponibili anche i testi di molti articoli pubblicati in passato da Pasquale Baldocci.

Pasquale Baldocci ha prestato servizio a Zagabria, Parigi (Rappresentanza presso l’OCSE), Saint Louis, Bucarest, Copenaghen, Basilea, Ankara, Berna. Ha negoziato programmi bilaterali di cooperazione allo sviluppo con vari paesi dell’Africa e dell’Asia. Ambasciatore in Tanzania dal 1989 al 1993, e’ stato successivamente Direttore Generale dell’Istituto Italo-Africano. Ha insegnato per molti anni Stile diplomatico e Storia dell’integrazione europea presso il Corso di laurea in Scienze internazionali e diplomatiche dell’Università di Trieste, sede di Gorizia.
E’ Presidente dell’ISPRI (Istituto per gli Studi di Previsione e le Ricerche Internazionali). Studioso di linguaggio diplomatico nelle sue diverse forme, collabora con varie riviste, fra le quali la Rivista di Studi Politici Internazionali, Nuova Antologia, Futuribili e Quaderni dell’ISIG (Istituto di Sociologia Internazionale di Gorizia).